Crea sito

Marko: “Le decisioni sono sempre favorevoli alla Mercedes”

L’austriaco torna ad attaccare il team campione del mondo, questa volta commentando la penalità inflitta a Sebastian Vettel

Fonte: formulapassion.it

In un periodo in cui la Mercedes è accusata da più parti di favoritismi, il più grande fustigatore delle Frecce d’Argento non è un uomo della Ferrari, bensì Helmut Marko. Il consulente della Red Bull negli ultimi giorni ha aumentato il carico dei suoi attacchi verso la scuderia dominatrice del campionato: all’inizio del weekend di Montreal ha preso di mira le gomme 2019, secondo lui modificate proprio a favore della Mercedes, mentre dopo il GP Canada è tornato alla carica commentando la penalità inflitta a Sebastian Vettel.

Parlando di un possibile giudizio pro Mercedes da parte degli steward, Marko si è ricollegato alla polemica sulle gomme: “Mettiamola così. È evidente che la regola cambia e che le decisioni sono sempre state positive per la Mercedes. Ad esempio, la Pirelli ha cambiato le gomme per il 2019 in modo che non si surriscaldino, ma l’anno scorso solo la Mercedes ha avuto un problema con loro. Improvvisamente, nel 2019 solo la Mercedes ottiene sempre le temperature nella corretta finestra di lavoro“.

Marko ha poi aggiunto: “I concetti di tutte le vetture erano meno aerodinamici: solo la Mercedes costruiva una monoposto con molto carico e trazione, col senno di poi questo era esattamente il modo di ottenere il massimo da queste nuove gomme. Non posso dimostrare che la Mercedes abbia ottenuto i dati prima di noi, ma non posso escluderlo. Noi della Red Bull guarderemo con attenzione al futuro sviluppo della F1 e ci saranno anche delle discussioni con la Pirelli“.

Infine, Marko ha anche elogiato Vettel per il gesto di invertire i cartelli delle posizioni sotto al podio: “Quando ha cambiato i cartelli, ha solo mostrato ai giovani che dovresti sempre tener fede ai tuoi valori“.

Dal canto suo, per la Mercedes ha replicato il boss Toto Wolff: “Non possiamo farci distrarre da tali voci. Ogni anno riceviamo dei nuovi pneumatici dalla Pirelli: a volte li capisci più velocemente, a volte hai più problemi con loro. Come competitor leali, sfruttiamo al meglio ciò che ci viene dato“.