Multato dai vigili, Massimiliano Allegri si ribella e viene denunciato

Nel giorno in cui ha rinnovato il contratto con la Juventus fino al 2019, arriva una brutta sorpresa per Massimiliano Allegri che forse gli costerà cara. L’allenatore bianconero, infatti, è stato fermato da una pattuglia della Polizia municipale in pieno centro a Torino, in zona Cavour. Allegri era infatti a bordo della sua autovettura quando è stato ‘pizzicato’ mentre guidava parlando al cellulare. La notizia viene riportata dall’edizione online de ‘La Stampa’, secondo la quale se Massimiliano Allegri avesse evitato di polemizzare se la sarebbe cavata con una multa di circa 100 euro e cinque punti in meno sulla patente.

La situazione è invece degenerata, perché pare che l’allenatore juventino non abbia preso molto bene quanto accaduto e ha infatti iniziato a litigare con gli agenti, apostrofati per due volte con l’appellativo di “falliti”. A quel punto, gli agenti della Polizia Municipale hanno fatto rapporto immediato, inviandolo alla Procura di Torino e ora si dovrà chiarire se vi siano gli estremi per configurare il reato di oltraggio a pubblico ufficiale. I fatti risalgono al 25 maggio scorso, ma se ne ha notizia solo adesso. A far arrabbiare Massimiliano Allegri il fatto che i vigili gli abbiano chiesto i documenti. Nessuno degli agenti coinvolti ha voluto rilasciare dichiarazioni ufficiali. Dal suo arrivo in bianconero, Massimiliano Allegri ha vinto 7 trofei e collezionato 116 vittorie in 166 panchine e perso 2 finali di Champions: l’obiettivo del prossimo anno è la finale di Kiev.

Precedente Palermo, guarda un po’ chi suona il pianoforte all’aeroporto: Beppe Grillo si improvvisa… Successivo Usa, allarme massimo per l’uragano Harvey: evacuazione di massa in Texas