Frutta e verdura: una protezione vegetale per prolungare la durata

Frutta e verdura: una protezione vegetale per prolungare la durata.
L’innovazione di una start-up californiana alla prova del mercato

Una start-up californiana, Apeel Sciences, sta sviluppando dei conservanti naturali ricavati da scarti vegetali biologici, in grado di prolungare sino a cinque volte la durata di frutta e verdura, rallentando il processo di decomposizione. Il nuovo prodotto è una sostanza da spruzzare su frutta e verdura in ogni momento del processo di maturazione, che una volta asciugata agisce come barriera nei confronti dei gas che producono il processo di decomposizione. L’alternativa è immergere i frutti in una soluzione ricavata da bucce e gambi di vegetali. In questo modo, afferma Apeel Sciences, i coltivatori possono ridurre la dipendenza dai pesticidi e aumentare la qualità dei prodotti che avendo una durata maggiore potranno essere raccolti a maturazione più avanzata di quanto avviene ora e quindi risultare più saporiti e ricchi di sostanze nutritive.

Le ricerche sono durate cinque anni, con un investimento di otto milioni di dollari. In dicembre, Apeel Sciences ha ottenuto un finanziamento di 33 milioni da due società di venture capital della Silicon Valley, Andreessen Horowitz e DBL Partners. Nel 2012, il progetto aveva vinto un premio da 100.000 dollari dalla Melinda e Bill Gates Foundation. Ora Apeel Sciences si accinge ad entrare nel mercato e si vedrà se il prodotto funziona come pubblicizzato. Se il metodo verrà accolto bene si possono ipotizzare dei cambiamenti significativi per il settore , come ha scritto il New York Times, che ha fatto conoscere l’innovazione al grande pubblico.

Beniamino Bonardi
(fonte)

condividiShare on Facebook1Share on Google+1Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Digg thisEmail this to someone

Lascia un commento

*