Cremona, segue l’ex moglie e la trova a fare sesso col prete di colore

Geloso, ha seguito la moglie, nonostante fossero separati, e l’ha trovata in auto in intimità con un sacerdote quarantenne di origine africana, in un parcheggio di Cremona. Ne è nato un diverbio molto acceso fra i due uomini con il religioso che ha difeso la donna e, all’ennesimo insulto, ha sferrato un pugno al marito.

Da qualche tempo l’uomo tormentava l’ex moglie. Cercava di capire se aveva intrecciato una nuova relazione e con chi. La seguiva e la tempestava di telefonate. . In preda alla gelosia ossessiva e irrefrenabile, nei giorni scorsi, l’uomo ha seguito la moglie fino al parcheggio del centro commerciale. Ha riconosciuto l’auto. Si è avvicinato, ha aperto la portiera e ha sorpreso lei e il prete che si scambiavano effusioni. Ne è nato un diverbio dai toni molto accesi.

Il don rischia il rimpatrio. Primo caso di respingimento sessuale?

Dalle accuse e dagli insulti, si è passati alle mani. Il sacerdote, pare dopo l’ennesima offesa ricevuta, ha colpito con un pugno l’avversario in amore che non ha reagito, ma ha chiamato il 112. L’intervento dei carabinieri della compagnia di Cremona ha riportato la situazione alla calma. Al momento nessuno ha sporto denuncia, ma il sacerdote è stato allontanato dalla parrocchia del Piacentino dove prestava servizio e non è escluso che venga rimpatriato. Si potrebbe così verificare il primo caso di “respingimento sessuale” della storia.

Precedente Vende presine in strada, non per soldi, ma per compagnia: la storia della "nonnina" di Roma Successivo Veltroni era un baby pensionato, ecco il velo sollevato da Fico (Franco Bechis)

Lascia un commento

*