AVVISO DI RACCOMANDATA, ECCO I CODICI PER SAPERE CHI LO INVIA

postino-raccomandataL’arrivo di una raccomandata genera curiosità, ma anche preoccupazione in chi la riceve. Ma come fare per avere almeno un’idea del contenuto della raccomandata? Il “segreto” è nel tipo di avviso e nel suo codice. A svelarli entrambi ci ha pensato Adiconsum spiegando innanzitutto di fare attenzione alla forma dell’avviso che può arrivare o come scontrino o come cartoncino. Nel primo caso, poi, a fare la differenza è il soggetto che ha tentato la consegna: se è stato un postino si tratta di una lettera o di un pacco mentre se è stato un messo comunale si tratta di una multa, di un atto tributario o di un altro atto emesso dalla pubblica amministrazione.

Nel caso del cartoncino, invece, occhio al colore: se è bianco, la raccomandata non deve destare particolare preoccupazione, potrebbe, ad esempio, trattarsi del recapito della nuova carta di credito; se è verde invece si tratta di un atto giudiziario o di una multa.

A fornire più indicazioni sul tenore della raccomandata – spiega l’Associazione – sono i primi 2-3 numeri del codice.

. Codici 12, 13 o 14: raccomandata semplice

· Codici 76, 77, 78 o 79: multe o atti giudiziari

· Codice 650: la raccomandata arriva dall’INPS

· Codice 670: la raccomandata arriva da Equitalia

· Codici 608 o 609: la raccomandata arriva dagli enti pubblici

· Codici 649 o 669: la raccomandata arriva da istituti di credito per recapito bancomat/carte di credito o anche da altre società

· Codici 612 o 615: la raccomandata arriva sempre da istituti di credito, ma il contenuto può essere vario

· Codice 689: codice generico utilizzato da Poste.

Precedente Giachetti e i “due casaletti” diventati villa con piscina Successivo Referendum, la riforma costituzionale è voluta dall’Ue e dalle banche (Diego Fusaro)